IL MINIEOLICO
Il futuro dell’energia sarà sempre più improntato sull’autoproduzione dell’energia e sulla condivisione in rete di quanto eccede i propri bisogni.
Per Jeremy Rifkin, economista e guru della transizione energetica, le due rivoluzioni in essere nella nostra società sono le rinnovabili - associate a sistemi di accumulo e smart grid - e internet: la sua visone per il futuro è quella di una sorta di web dell'energia in cui milioni di piccoli produttori da rinnovabili producono e scambiano energia allo stesso modo di quel che accade per le informazioni con internet. Una internet dell'energia in cui hanno un loro ruolo gli edifici che producono energia, la smart grid e i sistemi di accumulo tra cui l'idrogeno e una mobilità a zero emissioni.
Il minieolico, insieme al fotovoltaico, al miniidroelettrico e all’efficienza energetica di abitazioni ed aziende, rappresenta un anello fondamentale di questa “terza rivoluzione industriale”.
Il minieolico garantisce la possibilità di installazioni veloci tramite permessi semplificati, installazioni flessibili per potenza ed ubicazione, bassa invasività e necessità di investimenti limitati e modulabili.
LOCALWINDS E ROPATEC
Localwinds ha scelto per le sue installazioni i generatori eolici ad asse verticale prodotti da ROPATEC Srl.
ROPATEC è tra le aziende leader in Italia e nel mondo nella produzione di turbine eoliche ad asse verticale, che studia dal 1997 sotto forma di prototipi e vende dal 2001 in tutto il mondo. Al 2012 Ropatec ha installato circa 1.000 turbine eoliche in taglie da 1 a 30 Kw in 34 paesi del mondo. I continui investimenti in ricerca e sviluppo e l’esperienza sul campo hanno consentito a Ropatec di diventare un’azienda di riferimento per istituti di ricerca (CNR, Università ESA), Organizzazioni governative e non (Nazioni Unite, Greenpeace) e grandi aziende (Ericsson, T-mobil).
PERCHE’ IL MINIEOLICO AD ASSE VERTICALE
Molti sono i vantaggi dell’asse verticale per il minieolico:
1- basso impatto ambientale:
- le turbine ad asse verticale Ropatec sono silenziose, il rumore prodotto dall’impianto si confonde con quello del vento. Non è possibile distinguere nello spettro acustico l’emissione acustica della turbina dai rumori naturali in sottofondo. Questo permette l’installazione delle turbine anche in prossimità delle abitazioni.
- l’impatto visivo delle turbine ad asse verticale è molto più limitato degli analoghi prodotti ad asse orizzontale.
- Le pale delle turbine eoliche ad asse orizzontale ruotando attorno all’asse dell’aerogeneratore creano delle vie di passaggio tra una pala e l’altra, percepite dagli uccelli come vie libere da ostacoli, ma al momento del loro attraversamento, a causa dello spostamento delle pale in altra posizione, costituiscono la ragione della collisione tra gli aerogeneratori e l’avifauna. Nelle turbine eoliche Ropatec la presenza delle ali orizzontali e delle pale rigide che ruotano attorno all’asse verticale costituiscono un ostacolo permanente per la percezione degli uccelli i quali tendono ad evitare l’attraversamento riducendo drasticamente l’interazione degli aerogeneratori Ropatec con l’avifauna. Ad ogni modo le rotte degli stormi migratori si concentrano a quote superiori ai 60 m dal suolo, altezze molto superiori alle dimensioni d’ingombro della T30pro e di tutte le turbine Ropatec.
- interferenze elettromagnetiche: Ropatec utilizza per i suoi impianti ad asse verticale generatori assenti di spazzole, magneti sincroni con campi magnetici permanenti, siti sulla carcassa esterna del generatore. Grazie a questo tipo di costruzione i magneti inducono verso gli avvolgimenti situati all’interno del generatore. Interferenze da campo magnetico nelle immediate vicinanze al generatore sono quindi da escludere. Il raggio d'azione del campo magnetico è in questo caso molto debole, dato che il generatore è sito in mezzo all'asse, e non supera il diametro stesso della turbina.
- le turbine Ropatec presentano un elevato indice di gradimento a livello visivo grazie ad un design innovativo ed accattivante, perfettamente adatto al posizionamento in adiacenza ad abitazioni e complessi produttivi o commerciali.
2- robustezza, stabilità e bassissima manutenzione:
Pochi componenti, velocità di montaggio, prodotto affidabile ed efficiente. Le macchine Ropatec sono fatte per durare nel tempo: una turbina da 30 Kw T30pro pesa 2.800 kg, circa 2,5-3 volte tanto una turbina da 30 kw ad asse orizzontale attualmente in commercio. Sono state eliminate in fase di ingegnierizzazione numerose parti meccaniche che causano in genere necessità manutentive frequenti. La robustezza e le caratteristiche costruttive delle macchine fanno si che sia richiesta una bassissima manutenzione delle stesse, con evidenti risparmi sia negli interventi, sia nella mancata produzione causa fermo macchina.
Le turbine Ropatec sono progettate e costruite per durare 25 anni.
3- alta efficienza produttiva:
Le nuove turbine Ropatec di terza generazione garantiscono un’alta efficienza produttiva. La capacità di sfruttare venti forti ed instabili, fino a 25 metri al secondo, 90 km/ora (ed in particolare l’alta efficienza in caso di vento a raffiche, tipico delle nostre regioni), insieme alla scarsissima incidenza dei fermo-macchina, garantiscono un’elevata produzione annuale. Le turbine Ropatec sono in grado di partire autonomamente con vento a bassa velocità e di produrre energia indipendentemente dalla direzione di quest’ultimo. Infatti la configurazione ad asse verticale permette alla turbina Ropatec di elaborare flussi d’aria provenienti da tutte le direzioni sul piano trasversale della stessa, senza che essa, in presenza di variazione di direzione del vento, debba attendere che organi di controllo dell’imbardata la riposizionino fronte vento, così come avviene per gli aerogeneratori ad asse orizzontale.